Consigli

da Anonimo

Ragazzi, permettetemi un consiglio. Non sono una professoressa, ne' una psicologa ma una ragazza che prima era una bambina molto timida e riservata e spesso veniva presa di mira dai coetanei. Non arrabbiatevi, non state male se qualcuno vi offende o vi insulta ma trattatelo con indifferenza anzi rideteci sopra. So che non è facile perché dipende dal proprio carattere, ma la vita è bella e voi non siete chi vogliono farvi credere. Andate avanti con serenità e crescete perché vi accorgerete che tutte quelle brutte parole che vi sono state dette, o tutti i gesti che vi hanno ferito, non sono altro che fumo e nebbia oltre cui non guarderete più perché davanti a voi ci saranno solo belle parole d'amore e sorrisi di amici veri. Non buttatevi via... Ognuno di noi è bello a suo modo e chi vi insulta ha sicuramente più difetti di chiunque altro.

8 aprile 2018

Categoria: Consigli